PILLOLE PRIVACY N° 14 – LE COMPETENZE DEL DPO – Parte I

Pillola 14

QUALITÀ PROFESSIONALI E CAPACITÀ

Il Responsabile della Protezione dei dati personali è designato in funzione delle qualità professionali – in particolare della conoscenza specialistica della normativa e delle prassi in materia di protezione dei dati – e della capacità di assolvere i propri compiti (GDPR, articolo 37, comma 5).

Il possesso di conoscenze specialistiche è un requisito ovvio. È quasi superfluo dire che il DPO conosce norme e prassi nonché eventuali autorizzazioni o pronunciamenti dell’Autorità di controllo pertinenti allo specifico settore in cui opera. Inoltre legge, si documenta e si mantiene aggiornato.

Dedichiamo invece qualche riflessione supplementare al tema delle qualità professionali e delle capacità che permettono di svolgere il ruolo in maniera efficace.

Qualità professionali

Cosa si intende, esattamente?

Il riferimento è all’insieme delle competenze personali, cognitive, relazionali e organizzative, grazie alle quali, per esempio, si è in grado di ascoltare, comprendere, influenzare e comunicare.

Il DPO lavora sempre in team, anche nel caso in cui l’organizzazione in cui opera non abbia una struttura dedicata alla protezione dei dati personali.

Si interfaccia infatti con tutte le strutture aziendali e coordina i loro sforzi per raggiungere un obiettivo comune: la conformità alla norma.

Per questo, deve comprendere i linguaggi e le problematiche delle singole funzioni organizzative e conoscere i loro specifici compiti.

Nel contempo, ha un quadro chiaro dei processi e degli obiettivi di business del Titolare e/o del Responsabile e li tiene presenti nello svolgimento del proprio ruolo.

Il Responsabile della Protezione dei dati personali non deve essere un “tuttologo” –  qualora la realtà specifica sia molto complessa e richieda una molteplicità di competenze, l’attività può essere svolta da un gruppo di risorse esperte con diverse specialità – ma deve sicuramente sapersi orientare nell’organizzazione e comprenderne le esigenze.

Deve inoltre sapere quando, per prendere una decisione, sia opportuno ricorrere a esperti e raccogliere pareri puntuali.

La conoscenza del mercato di riferimento e la capacità di comprendere l’importanza degli aspetti legali al contesto, nonché la consapevolezza della centralità dell’informatica per l’operatività quotidiana, sono elementi dai quali la sua professionalità non può assolutamente prescindere.

… continua

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.